lunedì 2 marzo 2015

"Il Piranesi", primo palazzo del ghiaccio d'Europa.

Il Palazzo del Ghiaccio di Milano è uno splendido edificio in stile Liberty in via Piranesi voluto dal campione nazionale di pattinaggio, il Conte Alberto Bonacossa, e inaugurato il 28 dicembre 1923. Con i suoi 1800 metri quadrati di pista, il Palazzo era, all’epoca, la principale pista ghiaccio coperta d’Europa e una delle più grandi al mondo. L’imponente copertura in ferro, legno e vetro costituiva un felice incontro di virtuosismo architettonico e rigore ingegneristico.






Duramente colpito dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, che hanno gravemente danneggiato le decorazioni dell’interno, il Palazzo del Ghiaccio ha riaperto al pubblico dopo il conflitto, rimanendo attivo fino al 2002. In 80 anni di attività, il Palazzo ha ospitato molti dei più importanti appuntamenti agonistici milanesi, non solo su ghiaccio, ma anche di pugilato, scherma e pallacanestro; è stato inoltre sede di attività sportive amatoriali, eventi di intrattenimento, sfilate di moda e proiezioni cinematografiche.
Memorabili anche i concerti, tra cui, il debutto assoluto di Adriano Celentano al “Festival Italiano del Rock and Roll” del 1957, la “Sei giorni della Canzone” con Mina nel 1959 e le esibizioni di Giorgio Gaber, Enzo Jannacci, Luigi Tenco, e il concerto dei Pink Floyd nel 1971.













Grazie all'apertura del Palazzo del Ghiaccio di via Piranesi e alla pubblicità derivante dalle Olimpiadi di Chamonix 1924, un gruppo di giovani milanesi, alcuni praticanti di hockey a rotelle altri universitari praticanti di sci e tennis, decidono di dare vita alla prima squadra di hockey su ghiaccio milanese che prende il nome di Hockey Club Milano: è il 10 marzo 1924. La casacca è nera con la M bianca sul petto. HCMilano domina per anni e in città sempre più giovani si avvicinano a questo sport tanto che il Milano deve schierare due squadre al via del campionato.


Sempre nel 1924, dal 14 al 16 marzo, il Piranesi ospitò il Campionato Europeo di Hockey su ghiaccio, vinto dalla Francia sulla Svezia.

Nel 1933/34 nascono anche i Diavoli Rossoneri e di conseguenza il derby che spesso decide lo scudetto.
Proprio nel 1934, dal 3 all'11 di febbraio il Piranesi ospita i Mondiali di Hockey su ghiaccio. I campionati valevano anche per il titolo di Campione d'Europa. Il titolo mondiale fu vinto dal Canada contro gli USA, mentre la Germania terza classificata si fregiò del titolo di campione europea. L'Italia chiuse in nona posizione.



Dal primo campionato del 1925 al 1960 le squadre milanesi vincono tutti gli scudetti tranne che per 4 stagioni. Altri tre club milanesi, Saima, Devils e Vipers vinceranno ulteriori 9 scudetti nei decenni successivi. Tra gli anni 30 e 50, le squadre milanesi vincono per ben 5 volte la Coppa Spengler, trofeo antesignano della Coppa dei Campioni, alla quale partecipano i migliori club di tutto il mondo.
Il Palaghiaccio di via Piranesi fu sostituito nel 1987 dall'Agorà di via dei Ciclamini, forte dei 4.000 posti a sedere, gli incontri di serie A dei club meneghini.
In totale saranno più di 10 i club milanesi che calcheranno il Piranesi in Serie A.
























Nessun commento:

Posta un commento